Regione Autonoma Valle d’Aosta – Progettazione e lavori di adeguamento antisismico dell’I.S.I.P (AO)

Appalto integrato con progettazione esecutiva: massima cura architettonica complessiva e di dettaglio

 

Anno: 2015
Importo lavori: € 12.800.000

Committente

Regione Autonoma Valle d’Aosta

interventi eseguiti

Rifunzionalizzazione e adeguamento alle norme antisismiche, antincendio, igienico-sanitarie, di sicurezza e di accessibilità ai disabili

2

Anni per la conclusione dei lavori

22

Persone /
giorno

1600

Mq area d’intervento

Il progetto mirava al consolidamento delle strutture portanti agli effetti dei carichi verticali ed il loro adeguamento alla normativa antisismica dato che la verifica delle strutture del fabbricato aveva evidenziato che gli edifici non erano in grado di resistere alle azioni definite dalla vigente normativa sismica. Per l’adeguamento antisismico si è privilegiata la creazione di nuclei irrigidenti in acciaio, soluzione che ha avuto come elemento essenziale la velocità di esecuzione, la possibilità di ottenere caratteristiche di resistenza al fuoco durevoli nel tempo – in specie per l’edificio pluriplano – minor invasività e la possibilità di razionalizzare l’operatività di cantiere.
Tutte le pilastrate dell’edificio multipiano sono state rinforzate da una “incamiciatura” in acciaio maggiorando le sezioni di 1 cm per lato.

Dal punto di vista della sicurezza antincendio, i principali obiettivi sono stati: razionalizzare e implementare il sistema di esodo; separare REI delle diverse aree in funzione del loro utilizzo; proteggere le strutture da rendere REI 60; aggiornare le misure di protezione attiva e impiantistica; creare l’indipendenza funzionale ed in emergenza delle tre funzioni base (aule, palestre, laboratori) nonché della sala incontri polivalente al primo piano. Particolare attenzione è stata rivolta all’adeguamento dell’accessibilità ai disabili: il complesso sarà reso del tutto accessibile alle persone diversamente abili.
Per l’abbattimento delle barriere architettoniche si è previsto principalmente la realizzazione di rampe di raccordo (sia all’esterno che all’interno) e l’installazione di un nuovo ascensore.